Epifania delle residenze

 

 

Seminario attorno ai processi crativi e alle comunità accoglienti
VENERDÌ 19 APRILE 2024

 

Un incontro pubblico teso a condividere il valore generato dai sistemi regionali e dal sistema nazionale delle residenze: per le artiste e gli artisti accolti nei luoghi di residenza; per le comunità e i cittadini che condividono i processi creativi e la valorizzazione dei territori.

Da alcuni anni è attivo in Emilia-Romagna un coordinamento che riunisce il Centro di residenza e le Residenze per Artisti nei Territori in un confronto che ha l’obiettivo di condividere pratiche curatoriali e approcci teorici per comprendere gli impatti che il sistema regionale delle residenze è capace di generare nelle relazioni con gli artisti e le comunità di riferimento. Il Seminario di studio si propone di ragionare assieme sul presente e sul futuro delle residenze all’interno del sistema regionale e del sistema nazionale dello spettacolo dal vivo, delle arti sceniche contemporanee: processi di ricerca e formazione, creazione e produzione di nuove opere.

 

 

Mediateca Guglielmi

10.00 – 12.45 | LA CURA DELLE RELAZIONI
Prima parte / I luoghi delle residenze e le comunità di prossimità
Seconda parte / Le residenze nel sistema dello spettacolo dal vivo

13.00 – 14.00 pausa ristoro

14.15 – 16.30 | GLI SPAZI E I TEMPI DELLE RESIDENZE
Prima parte / Le residenze, i processi creativi, le artiste e gli artisti
Seconda parte / Le residenze, i processi creativi, le spettatrici e gli spettatori

 

Palazzo Marescotti Brazzetti – Dipartimento delle Arti

17.00 – 18.50 | Presentazione libro
INCONTRO AL FUTURO. I teatri delle residenze in Italia: un’inchiesta
(L’arboreto Edizioni 2023, a cura di F. Biondi e L. Donati)

 

 
a cura dei titolari di residenza e della Regione Emilia-Romagna Centro di Residenza
L’arboreto – Teatro Dimora, La Corte Ospitale – Teatro Herberia
 
Residenze per Artisti nei Territori
Ateliersi di Bologna, Manicomics Teatro di Piacenza, Masque Teatro di Forlì, Teatri di Vita di Bologna, Teatro Due Mondi di Faenza
 
Con la collaborazione di
Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, ART-ER Attrattività Ricerca Territorio
 
Con il patrocinio di
Alma Mater Studiorum – Università di Bologna