Scuola popolare di visioni per spettatori Wonderful (e aspiranti tali)

 

In occasione di Forever Young, il progetto residenziale dedicato alle giovani compagnie teatrali italiane, la Corte Ospitale propone un percorso laboratoriale di visione teatrale legato ai periodi di residenza delle 5 compagnie finaliste di Forever Young.

Le spettatrici e gli spettatori saranno accompagnate e accompagnati in percorsi di approfondimento sui linguaggi e i codici teatrali da Luigi Ronda.

A partire dalla condivisione dell’esperienza creativa delle compagnie in residenza, si procederà alla ricerca di connessioni con le esperienze teatrali e performative nazionali ed europee degli ultimi decenni, in un dialogo attivo tra i partecipanti.

 

 

Calendario degli incontri

6 maggio 2024: AHMEN | Progetto: Cromo Collettivo Artistico

29 maggio 2024: SIAMO TUTTI IN PERICOLO | mo-wan

12 giugno 2024: COSTELLAZIONE VICINELLI | Gruppo RMN

18 giugno 2024: MANEGGIARE CON CURA | Lorenza Guerrini

24 giugno 2024: ANSE | Usine/Mezzopalco

 

Gli incontri si svolgeranno alla Corte Ospitale di Rubiera dalle ore 18.15 alle ore 20.30.

 

Il percorso è immaginato per un massimo di 12 spettatori e spettatrici. L’iscrizione è obbligatoria entro giovedì 2 maggio 2024. Verrà data priorità agli spettatori Wonderful (spettatori abbonati alla stagione di prosa del Teatro Herberia che hanno aderito al progetto Wonderful – una meraviglia di spettatori), si procederà seguendo l’ordine dell’arrivo delle domande, fino al raggiungimento del numero.

 

Per informazioni e iscrizioni:
La Corte Ospitale 0522 621133
mail: martina.marchesi@corteospitale.org

____________________

Forever Young è un progetto residenziale riservato alle giovani compagnie teatrali italiane, ideato e promosso dalla Corte Ospitale di Rubiera, realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e del Ministero della Cultura.

Wonderful – una meraviglia di spettatori è il progetto dedicato agli spettatori del Teatro Herberia e dell’Emilia e una notte e si rivolge a tutti coloro che hanno voglia di scoprire o condividere in forme nuove la relazione con il mondo teatrale, sia attraverso il confronto con altri spettatori, sia attraverso incontri dedicati con le compagnie in stagione o in residenza in Corte Ospitale.

Luigi Ronda ha fatto studi classici, ha diretto per 19 anni un festival di teatro nelle province di Parma, Cremona e Piacenza per 19 anni, dalla fine degli anni ‘90 al 2014. Editore di Il grande fiume, giornale per tutti e per nessuno, di cultura, arte danza spettacolo. Docente di teoria di comunicazione in corsi per studenti diplomati, tra gli anni ‘70 e ‘80 ha lavorato in trasmissioni televisive e radiofoniche.