La sorella di Gesucristo

 

di e con Oscar De Summa
progetto luci e scena Matteo Gozzi
disegni Massimo Pastore
produzione La Corte Ospitale, Attodue, Armunia – Castiglioncello
con il sostegno de La Casa delle Storie, Corsia Of

La sorella di Gesucristo è il terzo capitolo della Trilogia della provincia. Siamo ancora una volta ad Erchie, piccolo paese pugliese, dove si fondano le origini di De Summa. Ancora sud Italia degli anni ’70 e ’80, ancora una volta la provincia gioca il ruolo principale. Dopo essersi raccontato in Stasera sono in vena, De Summa dipinge un nuovo quadro in cui il paese ed i suoi abitanti sono i protagonisti.
La storia è quella di Maria, la sorella di Gesucristo che attraversa a piedi il paese impugnando una pistola per vendicare la violenza subita la sera prima. Una camminata silenziosa ma determinata lungo la strada principale che costringe gli abitanti, che siano essi parenti, amici o semplici conoscenti, a prendere una posizione chiara rispetto all’atto subito, a ciò che sta per fare e a Maria stessa.
De Summa attraverso un racconto serrato fatto di parole, immagini e musica si immerge negli sguardi, nei pregiudizi, nei giudizi dando voce a tutti i personaggi che la protagonista incontra lungo la strada: la nonna, la migliore amica, la maestra, la madre di chi l’ha violentata, suo padre, l’autore dell’aggressione. Solo Maria non parla mai, la sua figura è delineata e descritta dalle parole degli altri, di tutti gli altri, in un percorso che diventa il viaggio di una vita che la costringe a crescere, a diventare un’adulta, a diventare una donna.
La sorella di Gesucristo per riprendersi il suo corpo privato è costretta a farlo pubblico, a darlo in pasto alla folla e ai suoi vaneggiamenti, ad assumere su di sé il suo stesso corpo sessualizzato dai maschi e dalla società contemporanea; quel corpo diviso in parti, smembrato ad uso e consumo del potere attraverso l’imposizione di visioni e divieti.
Ma c’è una via per rimettere tutto al suo posto? È giusto usare la violenza per riparare ad una violenza? E se così non fosse che alternative avremo? Queste le domande che l’autore si pone e a cui i protagonisti cercano di dare una risposta suggerendo il loro punto di vista.
In questo monologo la musica accompagna il racconto insieme alle illustrazioni di Massimo Pastore che sottolineano e definiscono i quadri, dando un volto ai personaggi a cui De Summa dà la voce.
La sorella di Gesucristo è un racconto lineare e scorrevole, appassionante e delicato, strutturato secondo una forma classica, che si districa attraverso l’ironia, compagna di leggerezza e sorriso, per una comprensione più emotiva e consapevole che razionale, non tralasciando come alter-ego della narrazione né l’ordine del profondo né del necessario.





Franco Cordelli, Corriere della Sera “due spettacoli tutti suoi [Stasera sono in vena e La sorella di Gesucristo] che splendono della più bella prosa italiana, non solo teatrale, in cui mi sia imbattuto negli ultimi anni”.

Anna Bandettini, La Repubblica “La formula è quella: il racconto a più voci di De Summa al microfono è scandito da musiche che danno il riferimento temporale (qui i Police, Annie Lennox per gli anno 80-90…) e, stavolta, anche dai bei disegni di Massimo Pastore. […] Il tetro racconto restituisce bene l’immagine di un paese che la modernità ha corrotto.”

Mariateresa Surianello, Il Manifesto “Mentre Maria cammina, voci di uomini e di donne si levano dalla folla che la guarda e la segue, commentando il suo aspetto e quell’inaspettata intenzione di affrontare il carnefice, fino a virare decisamente dentro l’universo femminile, che proprio in quegli anni Ottanta raccoglieva i frutti delle lotte per l’emancipazione del ventennio precedente e di una presa di coscienza si spera irreversibile. […] Oscar De Summa, per il suo nuovo spettacolo, ha compiuto una ricerca antropologica e sociale complessa, chiara e coinvolgente per il buon uso dei linguaggi, nonostante la narrazione sia ormai una forma teatrale consumata.”

Massimo Marino, Left “Oscar De Summa, meraviglioso solista, con la trilogia della provincia, ha reso metafora del mondo il suo paese in provincia di Brindisi, Erchie, colto al debutto degli anni Ottanta. […] Una storia illuminata da un grande attore”

Francesca De Sanctis, L’Unità “Oscar De Summa (…) ha deciso – e giustamente, visti i risultati – di proseguire con tenacia il percorso che finora lo ha portato a sperimentare una maniera nuova di narrare in scena, centrando in pieno l’obiettivo: mettere il proprio talento al servizio dell’arte con esiti sorprendenti”




14/04/2023
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Mariella
Monopoli
15/04/2023
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Laboratorio Urbano
Brindisi
21/04/2023
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Basilica
Roma
22/04/2023
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Basilica
Roma
16/12/2023
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Manzoni
Calenzano (FI)
29/11/2023
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Cinema Teatro 4 Mori
Livorno
01/12/2023
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Dolcini
Mercato Saraceno (FC)
13/01/2024
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Spazio Pim Off
Milano
14/01/2024
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Spazio Pim Off
Milano
15/03/2024
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Basilica
Roma
16/03/2024
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Basilica
Roma
17/03/2024
La Sorella di Gesucristo
Oscar De Summa
Teatro Basilica
Roma