Spezzato è il cuore della bellezza

 

uno spettacolo con Serena Balivo e con Mariano Dammacco, Erica Galante
disegno luci Stella Monesi
ideazione, drammaturgia e regia Mariano Dammacco

 

Cos’è Amore? Quante forme può avere? Cosa non è Amore ma sembra esserlo? Come si nutre un Amore? L’amore invecchia? Si ammala? Si può curare la sua malattia? E, nella vita di ognuno, chi deve o può rispondere a queste domande?

Siamo partiti da questi interrogativi per ideare e realizzare lo spettacolo “Spezzato è il cuore della bellezza”, poi abbiamo individuato un dispositivo drammaturgico per affrontarle e condividerle con lo spettatore, ovvero il racconto di un cosiddetto triangolo amoroso, lui, lei, l’altra, un classico intramontabile della letteratura, dell’arte drammatica e della vita stessa. Questo racconto abbiamo provato a guardarlo dal punto di vista di ognuno dei tre protagonisti della storia, abbiamo provato a collocarlo nella percezione di ognuno dei tre protagonisti, nella realtà di ognuno di loro fino a giungere a tre racconti uguali, ma diversi e poi abbiamo scelto uno dei tre personaggi, interpretato da Serena Balivo, a far da ponte tra il palco e la platea. Lo spettacolo si compone quindi di immagini e racconti, accadimenti e pensieri, intrecciati tra loro così come le vite stesse dei tre personaggi protagonisti del racconto vanno a intrecciarsi tra loro. In scena ognuno dei tre protagonisti, le realtà di ognuno di loro vengono offerte allo spettatore sotto forma di parole, di immagini, di danze, tutte collocate in una dimensione onirica, surreale, in una visione composta dalla convivenza tra la tragedia e l’umorismo, tra la prosa poetica e la danza.