Timshel

Nessuna risposta oltre la tua

 

drammaturgia e regia Massimiliano Burini e Matteo Fiorucci
con Adele Cammarata e Verdiana Costanzo
produzione La Corte Ospitale

 Progetto vincitore del bando Antenne – La Corte Ospitale

È presente un nudo integrale

Siamo in un futuro dove il mondo come lo conosciamo non esiste più, dove il genere umano è estinto e l’uomo, ormai sulla soglia del baratro, ha affidato ad una intelligenza artificiale il ruolo di tentare un nuovo inizio.
Il suo nome è E.V.A (Entità Virtuale Analitica) e nei suoi algoritmi è custodita la possibilità umana di tornare a popolare la terra, dopo la sua fine.
Al centro della scena una camera generativa e un prototipo di essere umano, creato e testato dall’entità digitale. Qual è il suo linguaggio? Come può un’attrice riuscire ad astrarre il suo corpo, sede di tutto ciò che ci rende umani, tanto da raggiungere una forma di pensiero non più sentimentale o emotivo, ma logico e consequenziale?
Abbiamo negato il corpo, la vista, l’emotività, dissociando voce e immagine, tentando di restituire una presenza pervasiva, ma distante. Abbiamo creato un linguaggio altro, il linguaggio di un essere pensante ma inumano. Così EVA si relaziona all’ultimo prototipo che nasce in scena e la abita. Il prototipo agisce e reagisce agli stimoli dell’Entità Digitale e degli spettatori presenti in sala, anch’essi personaggi del futuro che immaginiamo.
Entrare nella materia del lavoro ci ha aiutati a comprendere che, per immaginare il futuro del genere umano e tentare di parlarne, avremmo avuto bisogno di focalizzarci sull’etica della responsabilità, sulle nostre scelte, sul nostro modo di pensarci in relazione a noi e all’altro, inteso come mondo, in tutte le sue forme.
Timshel è il nostro assunto di partenza, “Tu puoi”, preso in prestito da La Valle dell’Eden, libro che per noi è stato punto di riferimento.
Lo spettacolo si svilupperà ogni sera in modo diverso, perché ogni sera saranno diversi gli spettatori e diverse saranno le azioni che loro stessi assumeranno la responsabilità di condividere.
Timshel si riferisce ad un tu generico che non fa sconti, che riguarda tutti, ognuno di noi.
Massimiliano Burini, Matteo Fiorucci



19/05/2021 ore 19.30
Teatro Herberia

















19/05/2021
Timshel
Burini-Fiorucci
Teatro Herberia
Rubiera
27/08/2021
Timshel
Burini-Fiorucci
Sala Da Ponte
Bassano